Leggere chiave di basso

Come leggere una chiave di basso

Leggere la musica scritta sul pentagramma può sembrare molto complesso, soprattutto se hai appena iniziato a suonare uno strumento. Ogni musica ha la sua chiave di lettura e solo con tanto studio, dedizione e tanta pazienza, sarai in grado di comprenderla. Un po’ come quando da piccolo avevi un codice segreto per parlare con i tuoi amici. Solo chi conosceva il codice poteva capirvi, per tutti gli altri erano solo parole senza un significato apparente. E invece dietro si nascondeva un mondo.

Per ogni strumento musicale esiste una chiave di lettura diversa. Oggi vogliamo darti qualche consiglio per leggere la chiave di basso e dare libero spazio alla tua voglia di musica!

 

Chiave di basso: come si legge lo spartito?

La chiave di fa, più comunemente chiamata chiave di basso, viene utilizzata dagli artisti che suonano il basso e il baritono. Sul pentagramma, la chiave si presenta con una rientranza superiore a sinistra che poggia su una delle cinque linee. Sopra e sotto vengono posizionati i due puntini della chiave in corrispondenza della nota fa.

Per il basso la nota fa si trova sulla quarta linea, mentre nello spartito del baritono sarà sulla terza linea del pentagramma.

Esempio Chiave di basso (Fonte: www.accordiespartiti.it)
Esempio Chiave di basso (Fonte: ww.accordiespartiti.it)

La prima cosa da fare per leggere correttamente lo spartito è individuare la chiave. In questo modo avrai un punto di riferimento da cui partire e che ti servirà per dedurre tutte le altre note.

A questo punto osserva il pentagramma. In ordine discendente, (do)-si-la-sol-fa-mi-re-do, troverai:

  • Il fa sulla quarta linea;
  • Il mi sul terzo spazio;
  • Il re sulla terza linea;
  • Il do sul secondo spazio.

Nel senso opposto troverai:

  • Il sol sul quarto spazio;
  • Il la sulla quinta linea;
  • Il si sul quinto spazio.

Per una lettura più semplice ti consigliamo di suddividere le note in due gruppi: quelle che poggiano sulle linee (sol-si-re-fa-la) e quelle all’interno degli spazi (la-do-mi-sol). Così sarà molto più semplice individuarle al primo colpo.

Con un po’ di allenamento vedrai che leggere la chiave di fa non è così complesso come sembra!

Strumenti utili per lo studio degli spartiti

Lo studio di uno strumento richiede molto impegno, tanta passione… e i giusti accessori! Ecco perchè abbiamo pensato di concludere il nostro articolo fornendoti qualche consiglio utile sull’attrezzatura necessaria per migliorare il tuo studio.

Il primo elemento che devi avere è il leggio. Un supporto su cui potrai appoggiare i fogli con lo spartito durante la lettura. È importante posizionare bene i fogli, in modo tale che la visuale delle note non sia offuscata. Se non lo possiedi, ti consigliamo il leggio Quiklok con il piano in metallo traforato, dotato di una borsa in nylon per trasportarlo in modo semplice e veloce.

Leggio per spartito - QUIKLOK - MS/330 W/BAG
Leggio per spartito – QUIKLOK – MS/330 W/BAG

Per lo stesso motivo, è importante avere il controllo della luce che illumina il pentagramma. Capita spesso che i riflessi infastidiscono la lettura dello spartito, rendendo tutto più complesso. Puoi risolvere questo problema con la lampada Quiklok pensata proprio per questo scopo. Si tratta di una lampada LED a basso consumo con il collo flessibile e una clip di fissaggio.

Lampada LED - MS/19 QUIKLOK
Lampada LED – MS/19 QUIKLOK

Sei curioso di scoprire altri dispositivi utili per suonare il tuo strumento? Visita la pagina del nostro negozio: trova gli accessori per il basso più giusti e dai e spazio alla tua voglia di musica!

Come leggere una chiave di basso ultima modifica: 2017-06-20T09:00:50+00:00 da Francesca
Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *