Potenziometri per chitarra

Potenziometri: cosa sono e a cosa servono

Hai presente quelle manopole posizionate sulla tua chitarra che ti permettono di regolare il volume e il tono? Ecco, quelli sono i potenziometri: piccoli regolatori che permettono di ottenere un suono pulito e lineare.

Sei curioso di scoprire più in dettaglio cosa sono e a cosa servono? Allora continua con la lettura del nostro articolo, stiamo per svelarti tutte le funzionalità dei potenziometri!

Cosa c’è da sapere sui potenziometri digitali

I potenziometri digitali sono un accessorio presente in tutti i modelli di chitarra elettrica e semi-acustica. Ogni strumento ne possiede un numero differente in base alle sue caratteristiche specifiche. Ma procediamo per gradi, iniziamo con i potenziometri di tono.

In alcuni casi, come nelle chitarre Gibson, è presente un potenziometro per ogni pickup che permette il controllo del tono, e due potenziometri per il volume. Al contrario invece nelle chitarre Fender le manopole per gestire il tono e il volume variano fino a un massimo di due, in base al modello. Quali differenze comporta il numero di potenziometri per il tono?

  • Tre potenziometri per il tono: garantiscono la massima sperimentazione del suono dello strumento. È possibile gestire i pickup in maniera indipendente, anche scegliendo sound opposti tra loro, e differenziando il ponte dal manico della chitarra.
  • Uno o due potenziometri di controllo: permettono una gestione del suono diversa, ma non necessariamente più limitata. Infatti avere a disposizione più pickup regolati sullo stesso tono garantisce un timbro più marcato e deciso.

Il potenziometro per il volume è considerato da molti chitarristi come il modo più veloce per accendere e spegnere il volume dello strumento. Niente di più sbagliato! Per prima cosa le manopole per il volume di una chitarra ti permettono di gestire il suono senza dover utilizzare l’apposito pedale per l’amplificazione. Che differenza c’è tra il potenziometro di volume e il pedale?

  • Il potenziometro di volume ti permette di scegliere su quale pickup intervenire e, proprio come nel caso delle manopole per il tono, puoi decidere di attribuire un volume diverso al manico e al ponte della chitarra. In questo modo potrai ottenere un suono pulito, rock, hard-rock o qualsiasi altra sfumatura desideri per la tua esibizione.
  • Il pedale del volume ha il vantaggio di poter essere utilizzato durante la performance senza l’ausilio delle mani, eliminando l’attacco della nota generato dal plettro e facendo sentire solo la coda del suono.

L’unione di questi due elementi ti permette di ottenere una perfetta esibizione grazie alla corretta gestione del suono. In ogni caso imparare a usare nel modo giusto i potenziometri è il primo passo per godere al massimo delle capacità della tua chitarra.

I potenziometri per la tua chitarra

In pochi sanno che è possibile cambiare i potenziometri della chitarra sostituendoli con altri modelli più in linea con le esigenze artistiche. Più spesso ci capita di assistere cliente che cercano un nuovo potenziometro per sostituirne uno danneggiato e non funzionante.

I potenziometri presenti in commercio si distinguono in lineari e logaritmici. Nel primo caso, i potenziometri lineari danno la sensazione di un suono alto anche posizionando la manopola a “2” o “3”. Con i potenziometri logaritmici invece il suono aumenta gradualmente e si percepirà una variazione maggiore all’aumentare del valore. Quindi una differenza tra “7” e “10” è più evidente di quella tra “1” e “3”.

Ecco un potenziometro Split Shaft Fender, con una resistenza logaritmica elevata che permette il controllo del volume e del tono dello strumento. Composto da un albero zigrinato americano a 24 scanalature, è compatibile con le chitarre Gibson, Fender e PRS.

FENDER - Potenziometro Split Shaft
FENDER – Potenziometro Split Shaft

Se invece cerchi un potenziometro lineare ti consigliamo di provare quello prodotto dalla Gibson. Compatibile con ogni modello di chitarra, grazie al formato standard, è caratterizzato da un gambo corto e una potenza di 300 KOhm.

GIBSON - PPAT-310 Potenziometro Lineare
GIBSON – PPAT-310 Potenziometro Lineare

Infine ecco la versione più potente del potenziometro Fender, quello da 500 KOhm. Questo modello è compatibile con tutte le chitarre elettroniche Fender, adattandosi sia come controller di volume che di tono.

FENDER - Potenziometro Split Shaft
FENDER – Potenziometro Split Shaft

Bene, ora che sai tutto sui potenziometri non ti resta che esercitarti con il suono della tua chitarra. Sperimenta il sound più giusto per il tuo repertorio e se non ti piace puoi sempre cambiare frequenza. Scopri tutti i modelli di potenziometri presenti nel nostro store online!

Potenziometri: cosa sono e a cosa servono ultima modifica: 2016-11-28T09:00:04+00:00 da Francesca
Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *