La scheda audio

La scelta della scheda audio

Le schede audio sono uno strumento fondamentale per musicisti e cantanti, che vogliono registrare in modo professionale il suono della chitarra o della propria voce.

Potresti restare perplesso dalla necessità di acquistare una scheda audio esterna quando il tuo PC ne possiede già una interna. Giusto?
La realtà è che la scheda del computer è perfetta per riprodurre file audio e suoni, ma non è in grado di ricevere segnali in ingresso e quindi di effettuare registrazioni. Inoltre, una volta creato l’audio non può più essere modificato.

Per questo motivo abbiamo pensato di aiutarti nella scelta della scheda audio per le tue registrazioni musicali.

Cosa deve avere una perfetta scheda audio

Ti abbiamo già anticipato che una scheda audio esterna oltre a essere più funzionale, è decisamente più semplice da collegare allo strumento, rispetto a quella interna al PC.

Ma visto che tu hai già deciso che la cosa migliore da fare è acquistarne una, ti vogliamo aiutare nella scelta elencandoti gli elementi che non possono mancare in una perfetta scheda audio:

  1. Convertitori analogico/digitali. Poichè la scheda audio è un hardware elettronico, possiede dei convertitori che trasformano il segnale analogico della chitarra, fatto di segnali elettrici, in un segnale digitale, ovvero una sequenza di numeri. La scheda audio migliore, in grado di registrare fedelmente le dinamiche dell’audio, è quella che supporta 24 bit/ 48.00 Khz, anche se la risoluzione standard di quelle presenti in commercio arriva a 16 bit/ 44.100 Khz. Cosa significano questi numeri? I bit ti danno informazioni circa l’altezza della forma d’onda campionata. I Khz corrispondono alla risoluzione nel tempo, quindi quante informazioni vengono acquisite in un campione di tempo.
  2. La latenza di riproduzione. Per latenza si intende il ritardo nella riproduzione di un audio, quel momento che passa tra quando suoni la corda e quando senti uscire l’audio dalle casse del PC. Quindi corrisponde al tempo che la scheda audio impiega per processare le informazioni. Poichè le schede esterne sono costruite proprio per elaborare i segnali, il tempo di latenza sarà minimo rispetto a quello impiegato dalla scheda audio interna al PC.
  3. Tipologia di collegamento. Tramite collegamento USB o Firewire, che permette alla scheda di essere auto-alimentata senza la necessità di un alimentatore personale.

Un discorso a parte va fatto per gli ingressi e le uscite. Per prima cosa devi interrogarti su quanti strumenti hai in mente di registrare contemporaneamente. Maggiori saranno gli strumenti e più ingressi e uscite dovrà possedere la scheda audio. Detto questo, occorre fare una distinzione tra le diverse tipologie di ingressi. Infatti, scegliere l’ingresso giusto a cui collegare lo strumento è molto importante per ottenere una registrazione ricca di sfumature e dinamiche. Specie nel caso di suoni bassi, esistono alcuni ingressi predisposti a renderli di qualità al pari di suoni più alti. Nelle specifico:

  • Line Jack 1/4: ideale per registrare e elaborare segnali che arrivano da tastiere elettroniche, campionatori, mixer. Si tratta di ingressi che gestiscono un audio già elevato, quindi già preamplificato.
  • Low-Z, Instruments Jack 1/4: perfetto quando si vuole collegare la chitarra alla scheda audio.
  • XLR Cannon: indicato per il collegamento del microfono.

La scelta della scheda audio dovrà essere un giusto compromesso tra ciò di cui hai bisogno, portabilità e qualità del prodotto.

Schede audio: la scelta decisiva

Finalmente arriva il bello, ora che hai tutte le informazioni utili per scegliere la tua scheda audio niente e nessuno ti potrà ostacolare!

Abbiamo pensato di renderti la scelta meno complessa indicandoti alcune delle schede audio migliori presenti nel nostro shop online. Per iniziare, il modello realizzato dalla Focusrite Scarlett 2i4 2′ Generazione, alimentata con cavo USB, dotata di due preamplificatori microfonici e quattro uscite analogiche.

FOCUSRITE - Scarlett 2i4 2' Generazione
FOCUSRITE – Scarlett 2i4 2′ Generazione

L’Alesis IO/2 Express è un’interfaccia audio che garantisce una conversione analogico/digitale di 24 bit/ 48.00 Khz. Caratterizzata da due canali e input dedicati per i microfoni e chitarre.

ALESIS - IO/2 EXPRESS
ALESIS – IO/2 EXPRESS

Infine la Icon propone il modello di scheda audio UTrack Pro, costruita con materiali robusti, due ingressi analogici e quattro uscite analogiche. La particolarità dell’interfaccia Icon è data dalla possibilità di indirizzare ogni ingresso ad un’uscita qualunque grazie al pannello di controllo software.

ICON - UTrack Pro
ICON – UTrack Pro

Abbiamo soddisfatto la tua voglia di musica oppure sei curioso di scoprire altri modelli? Bene, allora non ti resta che trovare quella più giusta per te visitando la sezione del nostro negozio online dedicata alle schede audio e interfacce midi!

Buone registrazioni!

La scelta della scheda audio ultima modifica: 2016-11-16T09:00:24+00:00 da Francesca
Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *