Consigli per sintetizzatori per tastiere - Dal Maso

Consigli per sintetizzatori per tastiere

Il sintetizzatore per tastiera appartiene alla famiglia degli elettrofoni e permette di ricreare segnali audio di grande effetto, sotto il controllo di sequencer e musicisti.

Comandato da una tastiera simile a quella del pianoforte, ne esistono diverse versioni adatte alla gestione a fiato, a pressione, a corde di chitarra o altri genere di controller. In generale ti permette di imitare strumenti musicali o creare suoni con particolari effetti.

Hai bisogno di qualche consiglio su come scegliere il modello migliore? Siamo qui proprio per questo.

Curiosità sul sintetizzatore per tastiere

Il sintetizzatore per tastiere è uno strumento musicale perfetto per chi desidera aggiungere un tocco di originalità alle performance musicali. Come detto può essere gestito con diverse modalità, da quelle più classiche e simili ai tradizionali strumenti a quelle virtuali.

Nel caso di sintetizzatori virtuali occorre utilizzare software che si affidano a schede sonore interne o esterne collegate al tuo PC.

Si tratta di uno strumento che è sempre stato presente nella storia musicale moderna. Tanto che è molto difficile tracciare esattamente le sue origini. Questo è anche dovuto al fatto che non esisteva una differenza sostanziale tra i sintonizzatori e gli strumenti musicali elettronici.

Al cinema ebbe un largo utilizzo, specie nei suoi primi anni di vita, influenzando la musica elettronica introdotta nelle pellicole.

Una delle esibizioni più note è quella del primo compositore di musica elettronica Milton Babbitt, che riprodusse i suoni dell’orchestra usando unicamente i sintonizzatori musicali. Erano gli anni ’50. Da allora fino ai giorni nostri l’evoluzione è stata così rapida e straordinaria da permettere a tutti, anche i meno esperti, di poter ricreare suoni dei tradizionali strumenti uniti a effetti di varia natura in base al gusto dell’artista. Un nuovo modo di plasmare il suono che sembra proprio appartenere all’era moderna.

La tecnica è diversa in base al modello che si sceglie di utilizzare. Possono esserci sintetizzatori musicali:

  • Sintesi additiva: tecnica che permette di ricreare in modo naturale il suono di un dato strumento. Poichè si tratta di una tecnica complessa non ha trovato molto riscontro nella riproduzione industriale.
  • Sintesi sottrattiva: che prevede l’uso di filtri per regolare e modificare il timbro dei segnali che riproducono il suono scelto dal musicista. Questa tecnica si può ritrovare anche negli strumenti tradizionali tramite la cassa armonica, come ad esempio nel caso della chitarra o nel violino.
  • Sintesi granulare: tecnica che si basa sulla concezione corpuscolare del suono che viene generato grazie allo sviluppo di grani sonori, sommati tra loro fino a ricreare suoni più complessi e corposi.

Per ogni tecnica e ogni gusto musicale esistono in commercio diversi modelli in grado di soddisfare tutte le esigenze. Vediamo quelli presenti nel nostro negozio.

Come scegliere il modello di sintetizzatore musicale

Sebbene i più diffusi siano i sintetizzatori per tastiera, forse perchè si adattano più facilmente ai suoni delle band, ma non mancano certamente modelli di diversa natura, come quelli a fiato e virtuali.

Partiamo con un modello classico, L’ARP Odyssey Korg, uno dei sintetizzatori più conosciuti tipici della tecnica a sintesi sottrattiva.

ARP ODYSSEY - KORG
ARP ODYSSEY – KORG

Si suona come una normale tastiera con l’aggiunta di effetti semplicemente straordinari. Raggiunge una polifonia massima a due voci, in modo Duophonic. Può essere collegato al PC o ad altri dispositivi per una migliore gestione del suono.

Vuoi provare la sensazione di suonare la batteria in modo alternativo? Allora ti consigliamo Rhythm Wolf Akai.

RHYTHM WOLF - AKAI
RHYTHM WOLF – AKAI

Questo modello è dotato di una drum machine, un sintetizzatore e un sequencer analogici a 32 step, il tutto in un solo prodotto. Inoltre possiede 6 pad MPC che consentono di programmare le sequenze e di suonare in tempo reale una vera e propria batteria.

Ammettilo, anche tu sei rimasto colpito la prima volta che hai visto questo strumento.

RK-100S-WH SYNTH - KORG
RK-100S-WH SYNTH – KORG

Forse non lo sai ma si tratta di un sintonizzatore musicale a fiato. È il modello RK-100SWH Synth Korg, dotato di una comoda tastiera a 37 tasti, 200 programmi interni e 17 effetti.

Questi sono solo alcuni dei tanti modelli con cui potrai dare libero sfogo alla tua voglia di musica. Sei curioso di scoprire altri sintetizzatori per tastiere? Allora visita il nostro shop online!

Consigli per sintetizzatori per tastiere ultima modifica: 2016-09-26T09:00:28+00:00 da Francesca
Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *