Come leggere il pentagramma

Come imparare a leggere il pentagramma

La voglia di imparare a suonare uno strumento spesso nasce da piccoli. Soprattutto se si tratta della chitarra o della classica pianola, praticamente tutti ne abbiamo avuta una a casa. Le versioni giocatolo permettono a tutte le età di avere una versione economica dello strumento desiderato e di avvicinarsi alla musica già da piccoli.

Ma quando si cresce, ci si rende conto che non basta strimpellare o premere a caso i tasti per dire di saper suonare e anzi… nessuno ti trova più così dolce e carino come quando lo facevi da piccolo!

Se hai la musica nel sangue e non puoi fare a meno di suonare è importante partire dalle basi, dall’A-B-C della musica, per intenderci meglio: in poche parole occorre imparare a leggere il pentagramma!

Leggere il pentagramma: come iniziare?

All’inizio ti sembrerà molto complesso e magari incontrerai qualche difficoltà a riconoscere i simboli e il loro significato. Vedrai che con un po’ di pratica e costanza presto il pentagramma non avrà più segreti.

Pentagramma Dal Maso
Pentagramma

Ed eccolo qui in tutto il suo splendore! Il pentagramma, anche noto come rigo musicale, è caratterizzato da cinque righe e quattro spazi, dove vengono disposte le note musicali.

La prima cosa da osservare è la chiave posta all’inizio delle righe, che va a determinare le modalità di lettura delle note e identifica gli strumenti a cui è rivolto lo spartito. Quella più diffusa è la chiave di violino (chiamata anche chiave di Sol), usata per lo più dai violini e in generale per gli strumenti a fiato. Per intenderci meglio si tratta della chiave rappresentata all’inizio del primo pentagramma.

Il rigo musicale indicato nell’immagine è quello classico usato da chi suona il pianoforte. Le note della prima fila vengono suonate con la mano sinistra mentre quelle della seconda con la mano destra.

In presenza della chiave di violino le note del pentagramma vanno lette dal basso verso l’alto e vengono collocate rispettivamente:

  • Lungo le righe: MI, SOL, SI, RE e FA
  • Negli spazi: FA, LA,DO e MI

Ma questo non è sufficiente per farti diventare il nuovo Mozart. Esistono molti altri elementi da considerare per riuscire a leggere correttamente il pentagramma. Ad esempio, il valore o durata della nota, che nel pentagramma viene stabilita in quarti, prevede un insieme di simboli che stabiliscono quanto andrà a durare il brano.

Valore delle note musicali
Valore delle note musicali

Il valore della nota può essere:

  • Semibreve 4/4
  • Minima 2/4
  • Semiminima 1/4
  • Croma 1/8
  • Semicroma 1/16
  • Biscroma 1/32
  • Semibiscroma 1/64

Per comprendere a fondo la durata delle note il solfeggio ti sarà molto d’aiuto. Stiamo parlando di un esercizio, che prevede la scansione del tempo tramite la bocca e le mani. In breve, dovrai scandire il tempo battendo le mani con dei gesti che ti permettono di segnare con precisione i quarti delle note e contemporaneamente con la bocca scandire i numeri “uno, due, tre, quattro” e così via.

Per aiutarti durante questi esercizi puoi usare il metronomo!

Consigli per una buona lettura

Per iniziare puoi allenarti con il solfeggio che, come ti abbiamo spiegato, è l’unico modo per famigliarizzare con la durata delle note. Non importa quale strumento hai scelto di imparare a suonare, il pentagramma è la base solida su cui si fonda tutta la musica!

Vuoi esercitarti a scrivere pentagrammi e creare spartiti personalizzati? Esistono numerose soluzioni che ti permettono di riempire pentagrammi online. Anche questo è un buon metodo per allenarsi nella lettura.

Solo con costanza e con il giusto allenamento potrai dare voce alla tua passione per la musica. Hai già acquistato il leggio per posare il tuo pentagramma? Prova a guardare tra quelli presenti nel nostro negozio online. Troverai una selezione attenta e accurata delle migliori marche, per garantirti sempre la massima qualità!

Come imparare a leggere il pentagramma ultima modifica: 2016-08-24T09:00:04+00:00 da Francesca
Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *