Moduli sonori per karaoke

Quali sono i migliori moduli sonori per karaoke

Il karaoke è una delle attività più divertenti da fare in compagnia di amici e parenti. Ti capita mai di partecipare agli eventi a tema karaoke nei locali? E perchè aspettare che qualcuno organizzi la serata, quando puoi farne una a casa tua?

Ti basta solo avere la giusta strumentazione: moduli sonori, basi midi, microfoni, casse… tranquillo, tra poco ti aiutiamo noi a capire quali sono i migliori modelli presenti sul mercato!

Moduli sonori per karaoke: il kit completo per cantare

Per soddisfare la tua voglia improvvisa di canto l’unica cosa che puoi fare è proprio cantare! Oggi è possibile disporre di una strumentazione professionale, che ti permette di migliorare le basi musicali e modificare le melodie, riuscendo a personalizzare la base su cui cantare. Per farlo puoi scegliere di acquistare un expander midi, che ti permette di gestire la base senza l’ausilio di computer e dispositivi accessori. Oppure, puoi utilizzare software adatti, ideali per modificare i suoni semplicemente usando un normalissimo PC.

Prima di vedere quali sono i modelli migliori di moduli sonori per karaoke, vogliamo elencarti brevemente cosa ti serve per gestire al meglio le basi del karaoke e organizzare le tue serate canterine:

  • Un software che ti permetta di gestire le tracce audio dal tuo PC. È preferibile sceglierne uno che possieda effetti e librerie preimpostate, in questo modo potrai personalizzare al meglio la tua performance.
  • I microfoni, o radiomicrofoni, che ti diano la possibilità di mettere in comunicazione la voce con l’interfaccia di gestione del suono. Così potrai applicare gli effetti che desideri non solo alla base musicale, ma anche alla tua voce.
  • Le casse, per diffondere uniformemente la traccia sonora in tutta la stanza. Esistono alcuni modelli che possono essere comandati anche via wireless, dal telefono e da altri dispositivi elettronici.

Questo è l’occorrente necessario! Certo che, se hai in mente di allestire una sala professionale per le tue serate al karaoke dovrai concentrarti anche sugli schermi per proiettare le parole e tutti gli elementi che rendono la strumentazione più completa. Ma per iniziare, sono sufficienti questi pochi accessori.

I migliori moduli sonori per personalizzare le basi audio

Veniamo al dunque e rispondiamo alla domanda cruciale che ti ha portato a leggere il nostro articolo. Il modo migliore per gestire le tue basi è utilizzando un software che ti dia la possibilità di modificare le tracce audio in ingresso e in uscita. Quindi per intenderci, sia la voce del cantante che la performance nel suo complesso.

Ecco quali sono i modelli scelti con più frequenza dai nostri clienti:

  • Il software Ableton Live 9 standard, dotato di sequencer MIDI, wraping avanzato e quattro strumenti musicali da aggiungere alla base sonora. Questo software è dotato di un numero illimitato di tracce audio e MIDI per brano. Inoltre, ti permette di registrare numerose tracce, così potrai riascoltarle quante volte desideri.
ABLETON - Live 9 standard
ABLETON – Live 9 standard
  • Il software Metric Halo Channel Strip Native OSX, il primo a trasferire tutte le potenzialità di mixer classico, in una workstation. L’interfaccia è piuttosto semplice da utilizzare e permette di registrare la voce e eventuali strumenti utilizzati durante la performance canora.
METRIC HALO - Channel Strip Native OSX
METRIC HALO – Channel Strip Native OSX
  • Il modulo per karaoke M-Live Okyfly 3, con due ingressi per i microfoni e dotato del collegamento USB per PC, inoltre legge i file MIDI, MF3 e MF4. Questo modello è in grado di visualizzare i testi delle canzoni, colorando le parole a tempo con la melodia.
M-LIVE - Okyfly 3
M-LIVE – Okyfly 3

Nel nostro shop online puoi trovare altri moduli sonori per karaoke, ideali per soddisfare le tue esigenze artistiche come un vero professionista del settore! Sei pronto a iniziare a cantare? 😉

Quali sono i migliori moduli sonori per karaoke ultima modifica: 2016-11-07T09:00:32+00:00 da Francesca
Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *